Viktoria Marinova

Incastrato dalla prova del Dna il ragazzo avrebbe confessato. La magistratura: “Non consideriamo che l’omicidio sia legato all’attività professionale della vittima”. Juncker e Tajani apprezzano la tempestività dell’azione delle autorità bulgare

Questo articolo è visibile solamente agli abbonati, oppure hai letto più di 5 articoli di Eunews in 30 giorni (paywall), per continuare la lettura, abbonati ora o effettua il login se già abbonato.
LASCIA UN TUO COMMENTO